Mamma, quel collante di famiglia che, dietro un angolo silente, sorveglia la nostra vita

Auguri Mamma

Mamma, l’anagramma dell’amore, è il profumo che sa di vita, è quell’abbraccio che sa di nido, di speranza e conforto. Mamma è il pranzo della domenica. Mamma è il ginocchio sbucciato ed un bacino sulla bua. Sono quelle braccia che ti tengono stretto quando la vita non è ciò che ti aspetti. Mamma è quella mano che ti guida e ti accompagna.

Quando ti serve un consiglio o, semplicemente, quella voce che sa di casa. Quella che maschera le marachelle, che tempera le matite e ti insegna a contare con le dita. Quella che ti risolleva quando cadi e ti chiama preoccupata alla sera perché è buio e c’è sempre gente strana in giro.

Mamma è quella che appostata dietro un angolo, sorveglia silente, per assicurarsi che tu sorrida, anche quando non sei con lei. Mamma è quella che sente il tuo disagio anche se cerchi di nasconderlo dietro l’apparente insofferenza. Mamma è quella donna che è nata insieme a te, in quella sala parto, la prima connessione con il mondo, senza che servano parole. Mamma è la forza ed il candore, quella che nasconde lacrime di dolore. Mamma è quella donna che sa chiudere una porta, senza fare troppo rumore, per non svegliarti in piena notte quando le prende la disperazione. Mamma è quella vecchia foto che parla d’amore.

Mamma è quella persona che si rimbocca le maniche ed impara a rammendare la camicetta delle occasioni importanti, perché non ce l’ha fatta a farti usare ancora un altro anno quella vecchia cartella che ti riempiva gli occhi di vergogna il primo giorno di scuola. Mamma è quello sguardo al pavimento, mentre continua a ripetere che andrà tutto bene e nella testa impazza lo smarrimento. Ma tiene duro, ti prende per mano e ti regala comunque un sorriso, quando di rughe le si riempie il viso.

Mamma è il profumo di caffè e latte, l’odore dei biscotti, la tenerezza di un abbraccio, una strizzata al nasino ed un sorriso che scalda il cuore. Mamma è la sveglia al mattino, la strigliata, quando la sera ti attardi senza avvisare, che ti aspetta alla finestra con le braccia intrecciate e la rabbia stretta nei denti. Mamma è la preoccupazione che mi accada qualcosa di male, mamma è quella che non può capire, che io voglio solo volare. Mamma è la troppa protezione, mamma è l’apprensione che io lasci il nido e prenda la mia direzione.

Mamma c’è quando arrivano le prime delusioni d’amore, ha sempre un consiglio ed una lasagna fatta con amore. Anche se, con le ricette di nonna, non c’è competizione! Arriccia il naso e fa una smorfia e poi da fondo al libro di cucina, per scovare dei trucchi per fare con papà bella figura. Ma lui sotto il tavolo mi urta il ginocchio, alza un po’ il sopracciglio e le dice “va bene dai.. è buona lo stesso!” e mentre in lei si accendono tutte le sfumature della rabbia, ce la ridiamo di gusto! Per mio padre prenderla in giro e poi abbracciarla è sempre il momento giusto.

Mamma è il collante della famiglia, quella donna caparbia che tiene le briglia, sempre attenta che ai suoi figli non manchi nulla, di forza d’animo e di cuore, Mamma è il mio grande amore.

Auguri Mamma

CONTINUA a leggere tante belle dediche alla mamma nella sezione #solocosebelle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.