La prima famiglia di Nomadelfia con Irene: lettera di don Zeno

La notte di Natale è nata la prima famiglia in Nomadelfia, e fu quella di Irene. Fu dopo la Messa di mezzanotte, venne don Vincenzo, parroco di S. Giacomo
Roncole, nelle nostre case. E in quella saletta che c’è a sinistra dello scalone del palazzo, lì fu tutto addobbato a festa e fu il Parroco ad affidare a Irene i figli.

Dodici erano e don Vincenzo disse: “Questa è una maternità che non è dal l’istinto ma è dalla Fede”.

E il Vescovo, il giorno dell’Immacolata, presso il quale
era andata Irene a chiedere se le consentiva di esercitare questa maternità, le aveva detto: “Il Vescovo è con la tua vocazione”.

Il giorno dell’Immacolata Irene ha ottenuto dal Vescovo questa maternità per tutte voi donne, quelle venute dopo. E nella notte di Natale ha ricevuto i
figli.

Questo avveniva nel 1941.
don Zeno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *