23ma giornata della Cultura Ebraica

Domenica 18 settembre 2022, in oltre cento località italiane, si svolgerà la 23ma Giornata Europea della Cultura Ebraica: una manifestazione nel nostro Paese particolarmente fortunata e riuscita, con decine di migliaia di visitatori che ogni anno raccolgono l’invito a visitare sinagoghe e quartieri ebraici, ad assistere a concerti, andare a mostre a tema o a incontrare dal vivo scrittori, artisti e intellettuali che raccontano il mondo e la cultura ebraica dalla loro particolare angolazione.

Il tema scelto quest’anno, “Il rinnovamento”, rappresenta in questo periodo storico una vera e propria sfida.

Alla Cittadella di Semi di Pace, questa “sfida” l’abbiamo già raccolta dal 2016 allestendo il  Memoriale della Shoah che ospita un vagone merci del 1935, corrispondente ai carri ferroviari utilizzati per la deportazione nei Lager nazisti, posizionato al centro di un percorso di siepi di alloro. Nel sentiero che si avvolge a spirale attorno al monumento è allestita la mostra permanente La Shoah in Italia. Persecuzione e deportazioni (1938-1945), diretta dalla prof.ssa Elisa Guida con la consulenza artistica di Edith Bruck, scrittrice, poetessa e regista deportata da Satoraljaujhely ad Auschwitz il 23 maggio 1944.

A simboleggiare il dialogo tra passato e presente, nel settembre 2021, il Memoriale della Shoah è stato poi affiancato da un Memoriale del Migrante: questi due spazi di memoria costituiscono il Parco della Pace che ospita ogni anno numerosissime scuole, di ogni ordine e grado, e rappresentanti di Istituzioni religiose e politiche, per i percorsi di approfondimento storico-culturale, di “rinnovamento”.

L’obiettivo che Semi di Pace si propone, e per il quale anche quest’anno aderisce alle 23ma Giornata Europea della Cultura Ebraica, è quello di evidenziare la ricchezza della cultura ebraica nel nostro paese aiutando in particolare i giovani a sviluppare gli anticorpi giusti, non solo per tenere viva la memoria, ma per far si che le nuove generazioni non commettano gli errori del passato e del presente e promuovano sempre e solo una cultura del rispetto e del dialogo verso e con l’altro.

Per le visite al Parco della Pace contattare i seguenti recapiti: 0766/842709 – segreteria@semidipace.org)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.