I “ Ricostruttori nella preghiera” ridanno vita a un antico borgo toscano abbandonato. “Le ragioni della speranza” ci portano da Padre Guidalberto

Tra le tante belle persone che ho incontrato nella vita e che hanno lasciato in me un segno, c’è quest’uomo. È un monaco. Si chiama Guidalberto. Vive in Toscana. Attorno a lui – come sempre accade a chi ha qualcosa da dire e da dare – è nata una piccola fraternità di giovani assetati di verità e di autentica libertà. Sono stato da loro. Una grazia. Sabato, 30 luglio, alle ore 16,30, su Rai1, nella rubrica “ Le ragioni della speranza” visiteremo insieme l’opera che stanno realizzando sui monti del Mugello. Dio vi benedica.

Con padre Guidalberto e i giovani della sua comunità, in ascolto del Vangelo. “ Parla, Signore, che il tuo servo ascolta”.

I “ Ricostruttori nella preghiera” ridanno vita a un antico borgo toscano abbandonato. E nasce il “ Villaggio Laudato Si”. Grazie, fratelli e sorelle che avete creduto che l’amore è sempre più forte di tutto. “ Alla sera della vita ciò che conta è avere amato “. Il Signore ricompensi la vostra tenacia e la vostra autentica carità. Padre Maurizio Patriciello

🔹Prosegue il cammino di A Sua immagine Rai#leragionidellasperanza sabato 30 luglio alle ore 16,30 su Rai1 nei #luoghi di preghiera con Padre Maurizio Patriciello

🔹In Toscana, tra i #monti del #mugello la #spiritualità che vivono monaci e monache della Comunità dei Ricostruttori nella Preghiera, si nutre anche del rifacimento dell’antico #borgo di Mezzana, nel comune di Cantagallo dove #padreguidalbertobormolini guida un nutrito gruppo di “carpentieri” e “muratori”.

🔹Lo scopo è quello di #ricostruire fisicamente e interiormente la #vita anche di chi la sta per perdere: il borgo sarà infatti pure un #hospice per accompagnare i malati terminali verso la vita eterna.

I “ Ricostruttori nella preghiera” ridanno vita a un antico borgo toscano abbandonato.
Con padre Guidalberto e i giovani della sua comunità, in ascolto del Vangelo. “ Parla, Signore, che il tuo servo ascolta”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.