Quando l’arte dà spettacolo – La Candela di Caravaggio

«QUANDO L’ARTE DÀ SPETTACOLO»Giuseppe Di Giacomo ne parla con Nicola Fano autore di “La candela di Caravaggio”

Lunedì 14 marzo ore 18Teatro Manzoni, Via Monte Zebio 14, Roma

Quando l’arte dà spettacolo. Nicola Fano giornalista e storico del teatro, parla con Giuseppe Di Giacomo, professore Emerito di Estetica a La Sapienza, del suo ultimo libro La candela di Caravaggio, nel nuovo incontro di “Scrittori in scena” al Teatro Manzoni di Roma, lunedì 14 marzo, alle ore 18.

Il teatro è un modo di guardare, come la pittura e la scultura, e le storie di queste discipline si intrecciano, in un rapporto stretto che riguarda tutte le epoche fin dai tempi di Pompei. “La candela di Caravaggio” racconta questa relazione privilegiata attraverso alcuni quadri e alcuni artisti. Ciascuna delle diciotto opere d’arte qui scelte dall’autore è come un romanzo nel quale la società del tempo si rispecchia, grazie alla visione e alla teatralità che essa esprime.

Oltre a SCRITTORI IN SCENA, a marzo è partita con il linguista Luca Serianni una nuova iniziativa del Teatro Manzoni, MANZONI IDEE, che prevede incontri sulla lingua, sulla filosofia, a cura di Giuseppe Di Giacomo, e sulla musica con Alessandro Alfieri.

Il programma in dettaglio sarà pubblicato a breve sul sito del Teatro Manzoni.

Dirette da Alessandro Vaccari, SCRITTORI IN SCENA e MANZONI IDEE, da un’idea di Carlo Alighiero, sono le proposte culturali del Manzoni di Roma, storico teatro del quartiere Prati, nuovo punto di riferimento per i lettori e gli autori.

Nicola Fano insegna Letteratura e Filosofia del Teatro all’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino. Ha pubblicato, tra l’altro: De Rege Varietà (Baldini Castoldi Dalai 1998), Le maschere Italiane (Il Mulino, 2001), La tragedia di Arlecchino: Picasso e la maschera del Novecento (Donzelli 2012), Andare per teatri (Il Mulino, 2016), Vite di ricambio (Elliot, 2020), Il peso di Anchise (Castelvecchi, 2020).

Giuseppe Di Giacomo,professore Emerito di Estetica a La Sapienza, è autore di un centinaio di pubblicazioni scientifiche che si occupano della relazione tra estetica e letteratura, come del rapporto tra estetica e arti figurative, con riferimento soprattutto alla cultura moderno-contemporanea e a temi quali l’immagine, la rappresentazione, il nesso arte-vita, la memoria e la nozione di testimonianza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.