Baki ha sorriso e con lui hanno sorriso gli angeli

Ci sono. Puoi evitarli, scansarli, fingere di non vederli. Vederli e tirare avanti. Ma puoi anche fermarti, guardarli negli occhi. E accorgerti che sono uguali a te. Figli dello stesso Dio. Tuoi fratelli. Un bicchiere di latte caldo, un po’ di panettone, una coperta più pesante, poche parole scambiate in francese.

E Baki ha sorriso. E con lui – ne sono certo – hanno sorriso gli angeli. Santa giornata a tutti.

Padre Maurizio Patriciello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *