L’Oro condiviso vale…. doppio, parola di Mutaz Barshim

 · Nei giorni scorsi l’altista qatariota Mutaz Barshim è tornato a parlare della medaglia d’oro condivisa con il “nostro” Gianmarco Tamberi. Lo ha fatto via Instagram, condividendo un post che è un insegnamento non solo di sportività, ma anche di vita. Ne riportiamo la traduzione integrale:

«Il salto in alto è uno sport incredibilmente solitario. La mia ricerca per la vittoria dell’oro ha richiesto una vita di dedizione, sacrificio e sudore. Tutto è pianificato e programmato intorno alla mia performance individuale.Negli ultimi anni, il vostro amore e il vostro sostegno mi hanno spinto ad andare avanti nei momenti più difficili, quando non potevo vedere le persone a me più vicine come mia mamma, mia moglie e mio figlio, per esempio.Quando passano cinque mesi senza i tuoi cari sono tempi difficili e diventa davvero impegnativo, ma io ero concentrato sul voler offrire felicità durante queste Olimpiadi a tutte le persone in Qatar e alla mia famiglia dell’atletica leggera.La decisione di condividere l’oro olimpico è stata di pura emozione, rispetto e amore per il mio avversario. So quanto significhi vincere l’oro. L’opportunità di condividerlo è qualcosa che adorerò per il resto della mia vita.Spero che entrambi abbiamo ispirato le persone alla condivisione e al sostegno del nostro prossimo, uomo o donna che sia, perché è uno dei doni più potenti che possiamo fare. I ricordi durano per sempre». 👏 (📸 Instagram: @mutaz.barshim)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.