Applausi a Gesù che scaccia i commercianti dal tempio

Ascoltando il Vangelo di questa domenica, vien voglia di compiacersi e felicitarsi con Cristo per il gesto che sta facendo.

Finalmente, finalmente Gesù ci insegna a fare piazza pulita di tutte le storture e deformazioni che si fanno in nome della fede e della carità. Magari riferendosi a tariffe per servizi religiosi, matrimoni, funerali, celebrazione di Messe, vendita di medaglie, candele e roba varia.

“Dio non ha nulla a che vedere con i soldi”, ha detto Papa Francesco denunciando la deriva affaristica della Chiesa. Ma se ci fermassimo solo a questo avremmo una visione riduttiva e strumentale del gesto di Gesù.

C’è anche e soprattutto il mercanteggiare e il negoziare con il Signore. E questo riguarda tutti e ognuno di noi. Venire al Tempio per sentirsi a posto in coscienza, ascoltare la Messa perchè c’è un preciso comandamento, credere di sistemare le nostre cose poco buone con la santa Comunione, questo, questo non è altro che mercanteggiare con Dio.

Siamo mercanti del tempio se, usciti di Chiesa, continuiamo a calunniare, sfruttare, derubare il nostro fratello. Siamo mercanti del tempio se, usciti di Chiesa, calpestiamo la giustizia, ricerchiamo guadagni, titoli, privilegi con inganno e imbrogli. E siamo ancora mercanti del tempio se, usciti di Chiesa, non siamo capaci di imboccare la strada della pulizia interiore, di onestà, di giustizia, di attenzione al prossimo, di rispetto agli altri.

Se non è così, vuol dire che si è frequentata la Chiesa sbagliata, o meglio, non si è neppure entrati in Chiesa. E allora, “la Messa è cominciata, andate in pace”, dovremmo dire alla fine di questa celebrazione eucaristica.

Don Joseph Ndoum

Un pensiero su “Applausi a Gesù che scaccia i commercianti dal tempio

  • 5 Marzo 2021 in 08:51
    Permalink

    Si é frequentato la Chiesa sbagliata? Qualche secolo fa noi, “crudeli uomini biblici”, non avevamo ancora raggiunto alcune parti del globo, come ad esempio le isole dei mari del Sud. In quelle parti regnava il Paradiso. Arrivammo noi e giunsero le malattie, fisiche e psichiche. Gunse “l’error Diabolicus”, il falso senso del Peccato originale. L’uomo si convinse “biblicamente”, che solo mezzo mondo fosse buono e che il contrario del Bene fosse… Il Male. Così ogni diastole fu creduta buona e ogni sistole fu creduta maligna. La luce fu creduta buona e la tenebra fu creduta maligna. L’uomo fu creduto buono e la donna fu creduta creatura diabolica. Il pensiero si corruppe.l ‘uomo Impazzi’… ve ne siete accorti, vero? La religione del Dolore e della Morte, la Fede nel sangue redentore trionfarono. In 3 millenni scoppiarono mille conflitti. Nei templi e nelle chiese si pregava in continuazione:”Dio, abbi pietà di noi… Signore, perché ci punisci così? Fa finire questa guerra, questa Pandemia che ci hai mandato! Non puoi permettere uno sterminio simile. Oggi siamo sull’orlo di un baratro… Vi sono 2 possibilità… IL SUICIDIO COLLETTIVO OPPURE IL PIÙ GRANDE RISVEGLIO SPIRITUALE CHE IL MONDO ABBIA MAI CONOSCIUTO…

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.