Dovremmo avere tutti una vista mare

“Dovremmo avere tutti una vita vista mare”

Condivido questo pensiero inteso come emozione, sensazione di libertà. La linea dritta dell’orizzonte che unisce il cielo ed il mare, divide i pensieri lasciando spazio solo a quelli positivi e riporta equilibrio nell’anima.

Una sensazione di benessere che passa attraverso gli occhi e riempie il cuore. È un’ emozione che mi rimette al mondo. L’emozione che ho voluto dipingere per chi aveva bisogno di vedere l’orizzonte pur essendo lontana dal mare.

Acrilico su tela cm 60x80Anno 2020

VibrArte_federicaperrelli

Un pensiero su “Dovremmo avere tutti una vista mare

  • 20 Ottobre 2020 in 07:50
    Permalink

    “la linea dritta dell’orizzonte…Che divide(meglio li dissolve) i pensieri lasciando spazio solo a quelli positivi… Crea una emozione (che ho voluto dipingere) per chi ha bisogno di vedere l’orizzonte (in quanto liberatorio). In buona sostanza il cogliere questo orizzonte sconfinato ci può far affiorare un momento senza tempo. Un istante contemplativo (che è senza tempo) e di meditazione. Qualcosa di più profondo di una emozione. Nello spazio che il pensiero genera ogni giorno della nostra vita, attorno a sé, non si incontra questo “naturale” amore…é uno spazio che ci separa,una vita in continuo attrito con i suoi dolori e paure. In quella contemplazione si assiste alla scomparsa di questo spazio e la fine dell’io. Quindi questo momento non significa inseguire qualche visione ritenuta sacra o chissà che, significa porsi in un ORIZZONTE sconfinato in cui il pensiero non può penetrare. Una “sensazione di benessere” che corrisponde all’entrare in una dimensione dove l’azione é inazione. Nessun conflitto tra il me e il non me. Ed il pensiero (vera negazione dell’amore) é incapace di portarsi nello spazio dove il me è sparito. Brava Federica, grazie.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.