Buon ritorno a Messa guidati dalle parole della Beata Celestina Donati

Si ritorna a Messa e a prendere l’Eucaristia, chi più chi meno, dopo un lungo periodo di forzata astinenza e, per alcuni, devota sofferenza. Non voglio entrare nel merito delle recenti polemiche ma vogliamo farci aiutare da alcune piccole ma importanti riflessioni tratte dal libro “Un Cuore per tante figlie – Beata Celestina Donati della Madre Di Dio”.

“Nell’Eucaristia, la saggezza eterna abita in voi. Quali preziosi momenti per ascoltarla, per interrogarla e per domandargli i suoi lumi”.

Nell’eucaristia la Madre scorge una sorgente inesauribile di grazie. Nei momenti dell’adorazione silenziosa davanti al Tabernacolo oppure durante la Comunione, l’anima ha la possibilità di entrare in contatto ancora più intimo con Gesù. E’ allora che può chiedere le Grazie e ricevere lumi interiori per la vita spirituale. In questo sta l’unica versa sapienza umana.

“La Messa è la più grande, la più sublime azione che la stessa onnipotenza di Dio possa fare”.

Il valore della Messa è infinito, come è infinito il Sacrificio di Cristo. Per questo Madre Celestina considera il momento della Messa come un tempo di grazia particolare ed esorta le anime ad approfittare di questa possibilità di benedizione offerta da Dio. La Messa ci unisce a Dio e ci fa godere del suo Tutto.

“Più vale per l’anima una sola Messa fatta celebrare in vita, che non mille dopo la morte”

Per l’anima la partecipazione alla Messa è fondamentale. Il cristiano non può vivere senza Eucaristia. Ha un valore immenso il partecipare alla Messa, molto più che applicare alle anime i suoi benefici in forma di suffragio. La vita nostra intera deve essere come una lunga Messa, come l’eterno in quella stessa vita.

Quindi non ci resta che augurarci, e augurarvi, buona ripresa degli incontri con Cristo Eucaristia a tutti.

(Vai alla nostra sezione dedicata al Carisma Calasanziano)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.