Scuola pubblica paritaria, di padre in figlia, una grande famiglia

Tanti anni fa sono arrivato davanti a quel cancello verde pieno di felicità, speranza ed emozione e con progetto di famiglia. Ancora mi ricordo che mentre le suore aprivano il cancello per farmi entrare, le note che uscivano dallo stereo erano quelle del “La pace sia con te” di Renato zero.

Le cose poi non sono andate bene e il mio progetto di famiglia naufragò nel mio dolore e nel dolore di due piccole creature.

Ma dietro quel cancello verde ho scoperto una comunità, una famiglia in grado di trasformare le lacrime di dolore in emozioni di gioia. Io ero entrato per adottare e sono stato adottato. Questa piccola comunità è una grande famiglia sempre pronta a sostenerti.

Ho imparato da loro e dai bambini ad accarezzare il cuore facendolo con la massima cautela. Ho imparato ad abbracciare con il cuore. E tutto questo perché mi è stata data una seconda possibilità.

Oggi sono papà e mia figlia corre sul brecciolino di quella scuola che piano piano sta diventando anche la sua famiglia. La gratitudine è una carezza continua ringrazio il buon Dio per avermelo fatta apprezzare.

Io sono Marco il volontario con gli occhiali rossi e nella mia famiglia adottiva ho trovato la pace che canta Renato Zero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.