La scuola paritaria è una scuola pubblica, non è la scuola dei ricchi

Dal sito del Ministero della Pubblica Istruzione

Sapere la differenza tra le scuole paritarie e le scuole private

La legge 62 del 2000 ha stabilito (al comma 7 dell’articolo 1) che, dopo tre anni dalla sua entrata in vigore, le varie tipologie di scuole non statali previste dall’ordinamento allora vigente (autorizzate, legalmente riconosciute, parificate, pareggiate…) sarebbero state ricondotte a due: scuole paritarie e scuole non paritarie.


Scuole paritarie

Le scuole paritarie svolgono un servizio pubblico e sono inserite nel sistema nazionale di istruzione. Per gli alunni, la regolare frequenza della scuola paritaria costituisce assolvimento dell’obbligo di istruzione. Il riconoscimento della parità garantisce:

  • l’equiparazione dei diritti e dei doveri degli studenti
  • le medesime modalità di svolgimento degli esami di Stato
  • l’abilitazione a rilasciare titoli di studio aventi lo stesso valore legale delle scuole statali.

Altre notizie utili da sapere. Prendete una calcolatrice e fate questa semplice operazione

  • gli studenti delle paritarie sono c.a. 866.000
  • ogni studente delle paritarie costa allo stato c.a. 500 euro in media all’anno
  • ogni studente delle statali costa allo stato c.a. 6.500 euro in media all’anno

Se chiudono le paritarie, questi studenti dovranno riversarsi nelle statali con quali costi e in quali spazi?

Il Presidente della Repubblica, il Presidente del Consiglio, Il ministro dell’Istruzioni, i parlamentari tutti rispondano al quesito con emendamenti al Decreto Rilancio per prevedere sostegno alla scuola pubblica paritaria italiana!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *