Siamo stati pensati per la bellezza

Parola di Vita – Introduzione al Vangelo della Domenica – II DOMENICA DI QUARESIMA (anno A) – Matteo 17, 1-9

Chiamati alla gloria. Pensati nella e per la bellezza. Progettati per la comunione piena. Creati per la felicità. Figli della Luce.

Potremmo continuare all’infinito con queste ‘litanie’ che sintetizzano questa meravigliosa icona biblica della Trasfigurazione di Gesù sul monte, davanti a Pietro, Giacomo e Giovanni. Gli stessi discepoli che chiamerà nuovamente a sé nell’orto degli Ulivi, durante la sua terribile agonia prima della Passione e Crocifissione.

Chi sale il monte, luogo per eccellenza della rivelazione di Dio (Sinai, Oreb, Carmelo per Mosè ed Elia) incontra la luce sfolgorante della comunione. Non lasciamoci intrappolare dalla lettera esteriore del Vangelo. La mistica non è un fenomeno estatico spettacolare: è la luce interiore dell’esperienza piena dell’amore. E l’amore è osservanza della legge di Dio e incarnazione dello spirito audace e gaudente dei profeti. Ecco perché Cristo si fa vedere che dialoga con Mosè ed Elia.

A dare il suo sigillo a questo incontro di grazia, una voce dalla nube (altro segno biblico delle teofanie, poiché la luce di Dio è nube per la nostra condizione umana) che ci chiama ad ascoltare il Figlio amato, a fidarci di Lui, ad obbedirgli senza condizioni e a seguirlo senza riserve, perché tornati a valle nella quotidianità, dove la vita non è sempre tranquilla, pacifica e radiosa possiamo nutrirci della Sua parola e annunciarla a tutti con una integra condotta di vita e con ‘brividi di passione’.

Buona Domenica!
Don Domenico Savio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.