Anche Gesù affronta le tre principali battaglie che il Nemico sottopone a ogni creatura

Ogni anno la prima Domenica di quaresima ci è donata l’icona biblica delle tentazioni diavolo proposte a Gesù durante i quaranta giorni di digiuno nel deserto. Una pagina fortissima. Da prendere sul serio in ogni dettaglio.

Parola di Vita – Introduzione al Vangelo della Domenica -I DOMENICA DI QUARESIMA (anno A) – Matteo 4, 1-11

Ogni anno la prima Domenica di quaresima ci è donata l’icona biblica delle tentazioni diavolo proposte a Gesù durante i quaranta giorni di digiuno nel deserto. Una pagina fortissima. Da prendere sul serio in ogni dettaglio.

Gesù è nella debolezza fisica del digiuno in un luogo solitario. Non prendiamo alla lettera ogni parola, ma proviamo a cogliere lo spirito profondo di questo Vangelo.

Gesù sta vivendo quello che abbiamo provato tutti quando abbiamo fatto esperienza dell’aridità dell’esistenza. Quando non vediamo altro che sabbia cocente attorno a noi, cielo immenso che ci sovrasta e tanta tanta solitudine è facilissimo cedere anche alla tentazione più piccola e stupida, pur di mettere a tacere l’urlo della fame e il grido disperato del bisogno di sentirsi protetti, amati, difesi e padroni di sé, della propria vita. Pur di non morire faremmo qualsiasi affare col primo che ci promette felicità e un po’ di pace. Ma .. a prezzo della libertà e della verità.

Non nascondiamocelo, ci prostituiamo molto volentieri e ci diamo senza problemi quando dinanzi al pericolo e alla fragilità umana si presenta una facile e comoda occasione di potere e di nuova sicurezza. Questo è il peccato.

Gesù affronta, dopo aver ricevuto il Battesimo, le tre principali battaglie che il Nemico sottopone ad ogni creatura: il potere sulla fame, il potere sulla propria sicurezza e il potere del possesso. Le pietre da tramutare in pane, il salto nel burrone e i regni del mondo sono solo un’esca. Così come per noi i soldi, l’erotismo, le calunnie e la manipolazione, l’alcol, la carriera eccetera sono solo dei mezzucci usati dal diavolo. La vera tentazione è solo una. Tu sei il tuo Dio.

Gesù oppone la potenza efficace della parola di Dio e mette a tacere il Nemico della verità, l’Ingannatore per eccellenza. Cristo Figlio di Dio è Figlio di Dio in relazione al Padre. Perciò non si sottomette alle prove con cui dimostrare che Egli è Dio a suon di miracoli. Dio è amore. E ci dona l’esempio e gli strumenti su come vivere ogni lotta del cuore.

Se è vero quanto afferma Dostoevskij che il cuore dell’uomo è il campo di battaglia dove Dio e Lucifero combattono , allora noi siamo e saremo sempre vincitori insieme a Dio. Da soli possiamo solo perdere. Con Dio la vita è sempre nutrimento, sicurezza e Regno di amore, giustizia è pace.

Buona Domenica e buona lotta!
Don Domenico Savio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.