A Roma un immigrato si vuole “integrare” pulendo le strade dove abitiamo e senza chiedere elemosina

A un certo punto mia moglie, guardando fuori dalla finestra, mi ha detto: “Ecco, devo correre a dare un euro a quel ragazzo!”. E’ sparita qualche minuto, lasciandomi nell’incredulità, per poi tornare a raccontarmi che quel signore da qualche giorno pulisce le indecenti strade del nostro quartiere chiedendo solo un’offerta e “perchè vuole integrarsi”.

Non sappiamo chi sia, è comparso e si muove sui nostri zozzi marciapiedi con una scatola e un cartello con scritto “Gentili signore e signori. Desidero integrarmi onestamente nella vostra città senza chiedere l’elemosina! Da oggi terrò pulite le vostre strade. Vi chiedo soltanto un contributo di soli 50 centesimi per il mio lavoro . Buste, scope, palette e altro materiale per la pulizia sono ben accette. Grazie”.

Metto nel cestino i brutti pensieri che mi sono venuti e vi lascio tra le braccia di questo racconto.

forte-braschi-pulizie-1 forte-braschi-pulizie-2

 

Un pensiero riguardo “A Roma un immigrato si vuole “integrare” pulendo le strade dove abitiamo e senza chiedere elemosina

  • 9 Maggio 2017 in 22:38
    Permalink

    anche a viale ippocrate- Roma ce n’è uno. Lasciava le offerte nel cestino mentre puliva. Gli ho detto di toglierne la maggior parte, prima che gliele rubassero…

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *