Con le “Serate di Nomadelfia” il Vangelo torna attuale e diventa moderno

Quante volte avrò visto i Nomadelfi esibirsi nelle loro Serate di Propaganda? Tante. Ieri ho provato a contarle ma mi sono perso oltre le dieci dita delle mani (dopo non so più contare).

Ho rivisto la “Serata” ad Ascoli Piceno e ho notato con gioia il grande sforzo (ottimamente riuscito) che i Nomadelfi hanno fatto per modernizzare lo spettacolo mantenendo intatto, anzi a tratti migliorandolo, il messaggio.

Che cosa intendo dire.

L’anno scorso a Santa Marinella vi era ancora il presentatore, o la presentatrice classica, che ogni tanto usciva sul palco per dare la parola a ospiti, lanciare un servizio oppure un video di don Zeno.

Questo filo conduttore importantissimo è stato sostituito da 4 nomadelfi che, con scenette ben studiate, appropriate e divertenti, tengono alto il climax, lanciano messaggi quasi sempre chiarissimi e sono più gradevoli del presentatore unico.

La scelta dei video con le parole di don Zeno è stata anche questa ottima ed è proprio vero che il fondatore “buca” lo schermo e penetra il corpo per colpire direttamente il cuore e la mente.

Una serata di Nomadelfia meno spettacolo classico e più musical è quindi la capacità di modernizzare il linguaggio col quale si trasmette l’attualità del messaggio evangelico. Complimenti!

nomadelfia

 

z

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *