Questo è il periodo delle partenze e dei ritorni…. dei figli!

E’ un periodo di partenze (e di arrivi) questo. Lo sappiamo tutti: con la fine della scuola i figli cominciano ad avere le attività estive ricreative anche fuori città oppure si recano dai nonni (chi ha la fortuna di averli e di averli disponibili).

Più i figli crescono più aumentano anche le possibilità di “partenze” e per noi genitori comincia questa parte difficile: accompagnarli nella vita a distanza, affidando la loro maturazione anche ad altre persone, confidando nel rispetto di quelle poche regole che sei riuscito ad insegnare loro, coltivando spasmodicamente l’attesa del ritorno per sentirli entusiasti dell’esperienza vissuta.

Ci sono varie partenze nella vita: come siamo partiti noi, magari a volte senza troppo riguardo nei confronti dei nostri genitori, così cominciano a fare loro.

Io mi sforzo di ricordarmi questo: di essere stato (e di essere ancora) figlio e in questo momento genitore.

Mi impegno a lasciarli andare, accompagnandoli,ma soprattutto corro felice al loro ritorno per sentirmi il racconto di quello che è stato e di quello che i gruppi whatsapp, almeno per ora, non riescono a trasmettere, ovvero il sentimento di quello che hanno vissuto.

Forza genitori, forza figli: buone partenze e buoni ritorni!

massimo-in-partenza

 

z

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *