Quando sento dire che Dio è come un Padre

Quando sento dire che Dio è come un Padre ho sempre i brividi dettati dal timore di non essere all’altezza di questo ruolo. Eppure la Grazia ha voluto che io fossi padre di tre figli naturali (cosiddetti) e di uno affidato e quindi sto imparando ad allargare il mio orizzonte di Paternità. Prego per avere Dio come modello provando ad imitarlo in modo che conoscendomi si possa continuare a parlare di Dio come un Padre.

Buona Festa dei Papà a tutti dunque. Ai nostri Papà, a quelli dei figli in affido, a quelli che sono già in Cielo ma non smettono la loro paternità, a quelli che lo sono perché si sostituiscono al Padre che manca, a chi lo è in modo diverso.

Padre: mi guardo allo specchio e ripeto mentalmente questa parola. Ritornano i brividi. Mi abbraccio.

papa

 

z

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.