Ho la sindrome di Down, posso (e voglio) votare! Permettetemi di farlo

La Guida, il libro e le richieste dell’Associazione italiana persone Down, in vista delle prossime elezioni europee Secondo la recente relazione del Comitato economico e sociale europeo (Cese), nei paesi dell’Unione europea circa 800 mila cittadini sono esclusi dal voto per via della propria disabilità. Colpa delle barriere architettoniche e delle difficoltà di spostamento, quando la disabilità è fisica. Colpa invece della carenza diinformazioni accessibili prima e durante il voto, quando la disabilità è sensoriale o intellettiva. In generale, se

In ginocchio per la pace: Lo straodinario gesto profetico del Papa

“Vi chiedo come fratello: rimanete nella pace. Andate avanti, ci saranno problemi, ma occorre andare avanti. Voi avete avviato un processo: che finisca bene. Ci saranno lotte fra voi, ma anche queste siano dentro l’ufficio: davanti al popolo le mani unite. Così, da semplici cittadini, diventerete padri di Nazione. Permettetemi di chiederlo col cuore, con i miei sentimenti più profondi” Queste le parole del Papa prima di inginocchiarsi davanti al presidente del Sudan Salva Kiir e i vicepresidenti designati, tra

A Sanremo c’è chi promette di andare a Messa e chi invoca Satana

Riflettevo, da spettatore, su una piccola cosa che vuole essere una nota di cronaca spero interessante. L’8 febbraio sera, durante la terza serata del Festival di Sanremo, dopo l’esibizione di Cristicchi, il comico e presentatore Claudio Bisio intrattiene il pubblico rispondendo ad alcuni tweet soffermandosi però sul messaggio di un prete napoletano a lui direttamente rivolto. «In queste ore sui social si leggono tante cose, ma un messaggio mi ha colpito e commosso», ha detto Bisio in diretta. «A scrivermi è Salvatore, un prete napoletano –

Il Direttore d’Orchestra parla col pubblico per spiegare Mozart, Rossini e Verdi

Ho avuto la possibilità di accompagnare mio figlio Matteo (8 anni) al Teatro Eliseo in Roma per assistere al progetto “Ouverture a Mozart, Rossini e Verdi” organizzato da Europa Incanto Orchestra e diretto da Germano Neri. “Mozart, Rossini e Verdi hanno certamente molto in comune, dall’eccezionale capacità delle loro creazioni musicali (…) fino al puro e semplice amore per le cose belle della vita. Grazie all’innovativo format che vede l’interazione tra il Direttore di Orchestra e il pubblico, verranno svelati

Mamma Elena Regina dei Cuori

La mia vita girava intorno al tuo sorriso.. Ho cercato di fare ogni cosa per vedere quegli occhioni brillare mi faceva esultare il cuore di gioia..spesso mi dicevano che ti viziavo ma era proprio questo che volevo fare.. Cercando le tue coccole la tua approvazione i tuoi consigli.. Mamma come si fa ora.. Scusa se non sono riuscita a darti la cosa a cui più tenevi al mondo e che ti faceva soffrire tanto.. Ci ha pensato tu.. Ti abbiamo

L’amore matrimoniale non si spegne mai: la testimonianza di Lino Banfi

Lino Banfi è uno degli attori più popolari e amati della comicità italiana, che ha saputo cavalcare intere stagioni e dare vita a personaggi straordinari (l’allenatore Oronzo Canà, il commissario Lo Gatto, Nonno Libero ecc…), riuscendo spesso a strapparci più di una risata. Ha sempre saputo unire l’arguzia delle battute ad effetto con il maccheronico italiano delle sue origini pugliesi. Un uomo che, nonostante il successo, non ha mai avuto paura di mostrare anche il suo lato più fragile, ed

Quelle pagine bianche sono diventate “Corri e non fermarti mai”, il libro di Nada Di Gregorio

“Ricordate che per ogni porta che aprirete, scoprirete in voi una persona diversa”. In queste poche, semplici, chiare pagine (tipiche di chi vive in montagna, guardando il mare, ed è nata essenziale e semplice) Nada Di Gregorio racconta la sua vita normale, scombussolata dalla scoperta del tumore al seno, e poi ripartita e riconquistata grazie alla scelta di vivere e all’aiuto di pochi, famigliari e amici veri e medici intelligenti. “Corri e non fermarti mai – Dopo ogni traguardo c’è

Un gioiello di semplicità: la chiesa di San Rocco a San Valentino in Abruzzo Citeriore

E’ semplice. Più la guardi, che sia notte o giorno, più ti domandi come può essere così splendida nella sua semplicità per poi capire che è splendida proprio grazie a quella semplicità. Nello spazio internet dove si parla di lei si scrive così: “E’ un classico esempio di architettura religiosa del tratturo o rurale, edificata in varie zone e riconoscibile per la semplicità degli elementi architettonici compone la facciata e gli interni. La posizione della chiesa è sopraelevata, su una

Il Padre Nostro di David Bowie in memoria di Freddie Mercury

Ieri ricorreva il terzo anniversario della morte di David Bowie, il geniale Duca Bianco che ha dato una grandissima impronta alla storia del rock e alla sua evoluzione, soprattutto a cavallo degli anni ’70, con dischi che partendo dal glam rock, lambivano poi l’avanguardia tedesca e il pop da classifica. Un energico trasformista che in più di un’occasione non ha mancato di provocare con le sue uscite audaci. Ma altrettanto audace e sorprendente fu la sua uscita del 20 aprile

Vent’anni senza Fabrizio De André

11 gennaio 1999: muore Fabrizio De André. Ricordo ancora quella mattina di inverno: avevamo da poco ripreso le lezioni dopo la pausa natalizia. Giunse in classe la prof.ssa Consiglia Massimo, docente di Italiano e Storia, e commossa ci comunicò che era morto colui che considerava il più grande poeta contemporaneo della storia italiana del Novecento. Tentò anche un parallelismo tra le sue canzoni e addirittura la Divina Commedia. Di Fabrizio De André spesso mi aveva parlato mia madre quando ero