Svegliati Signore e Salvaci così torneremo tutti a sorridere

Ho dormito meglio questa notte, vedendo il mio Papa camminare da solo nell’abbraccio di San Pietro, incespicare dolorante, con lo sguardo affaticato e sofferente, quasi cadere sotto il peso della pioggia, dell’ostensorio, delle preoccupazioni ed è stato bello anche questo, sentirlo vicino nella carne a ognuno di noi che in questi giorni traballiamo ad ogni passo e siamo spossati nella salute e nell’anima.

Leggi il seguito