Io sono qui (di Alberto Pellai)

Io sono qui: queste tre parole hanno un valore enorme.

Quando e se le rivolgiamo a noi stessi, stanno a significare che ci collochiamo al centro del nostro essere, rimanendo ben radicati alla vita e consapevoli. Quando le rivolgiamo ad un’altra persona, significa che siamo in grado di offrire a chi abbiamo accanto una disponibilità emotiva e un’accoglienza che ci rendono base sicura e riferimento.

Milioni di volte diciamo queste parole ad un figlio, nel corso della sua crescita. E non potremmo fargli regalo più bello. Perché dirgli io sono qui, significa dargli la possibilità di andare altrove, di allontanarsi da noi per esplorare altri territori, sapendo che – al bisogno – saprà sempre dove trovare supporto, aiuto e conforto.

Io sono qui: in tre parole si trova ben individuato il messaggio che ci consente di donare a chi ci vive accanto radici e ali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *