Il sorriso è la prima testimonianza che Gesù è veramente risorto

Il sorriso può essere il più grande linguaggio della gioia oppure dell’inganno e della malvagità. Sorridono i bambini, fanno sorridere i comici, ma anche il diavolo ridacchia e sogghigna.

Ci sono sorrisi veri, fatti con il cuore, che danno forza agli altri e sono espressioni di bontà e nobiltà d’animo, invece ci sono sorrisi falsi che alimentano l’ipocrisia, l’orgoglio e l’invidia. Il sorriso è un grande segno di umanità ed è la prima testimonianza che Gesù è veramente risorto.

Diversamente ci sono sorrisi forzati, manipolatori, mascherati di cattiveria, fatti per fare un selfie vanitoso di apparenza o studiati per la sola pubblicità. Gli esperti dicono che in un sorriso genuino si contraggono più muscoli facciali e si vedono meno rughe del volto. Saper leggere con gli occhi del cuore i propri sorrisi e quelli degli altri è importante per fare discernimento. E’ fondamentale nella vita usare di più il muscolo del cuore, cercando di seminare la vera gioia che viene solo dal Signore.

(fra Emiliano Antenucci)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.