San Giuseppe ci porta a Maria e Gesù

Non si ama la Santa Vergine, se non si onora il suo protettore e sposo verginale, San Giuseppe. Il mese di Marzo è importante per le famiglie e per la Chiesa, perché è il mese di San Giuseppe, il Santo patrono delle famiglie e della Chiesa.
Sul versante di una graziosa collina, in Galilea, sorgeva la piccola città di Nazaret. Là viveva, circa duemila anni fa, un umile falegname di nome Giuseppe, che contava tra i suoi antenati Davide, Salomone e tutti i re di Giuda. Una lunga serie di eventi aveva, però, precipitato la sua famiglia, dalla gloria nella povertà. San Giuseppe, detto il giusto, trascorse gli anni della sua vita terrena nella pratica delle più grandi virtù.
Mentre le sue mani s’impegnavano nel lavoro, il suo cuore si univa a Dio in una orazione che niente poteva interrompere. Per non perdere alcunché di questi doni celesti, aveva deciso di vivere come gli Angeli e di conservare lo splendente candore della sua verginità. È per questo che San Giuseppe è invocato affinché ci custodisca puri. Facciamo lo stesso anche noi, viviamo in compagnia di San Giuseppe e della Beata Vergine .

Terribili sono le devastazioni che attualmente falcidiano le famiglie e anche la Chiesa. San Giuseppe può molto, specialmente durante il suo mese e nella sua festa, il 19 Marzo. È il capo della Sacra Famiglia e dunque ottiene ciò che chiede a Gesù e a Maria, perché loro gli obbediscono anche in Cielo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.