Giornata missionaria mondiale

Se noi oggi ci diciamo cristiani è perchè siamo stati aggiunti dall’amore gratuito del Padre che ci ha fatto conoscere suo Figlio Gesù, e noi abbiamo deciso di metterlo al centro del nostro cuore. Questo amore del Padre ci è giunto per mezzo di persone che con la loro vita cristiana e il loro insegnamento ci hanno coinvolti: sono stati per noi dei missionari. Ora tocca a noi essere missionari nei confronti di altri, testimoniando con fatti concreti la nostra fede; e così via in una specie di contagio spirituale. Così crescono le comunità cristiane, cresce la Chiesa fino a raggiungere persone e popoli che non hanno mai sentito parlare di Gesù.

Il mese di ottobre , tradizionalmente, è dedicato alla riflessione sul nostro impegno di testimoniare il Vangelo in casa, al lavoro, nella società, nei divertimenti, nella solidarietà. Un mese per ricordare nella nostra preghiera tutti gli annunciatori del Vangelo: genitori, catechisti, missionari. Soprattutto una intensa preghiera per i cristiani perseguitati, per le comunità cristiane vittime di  attentati, per chi continua fedelmente ad annunciare il Vangelo a rischio della propria vita. Un mese di solidarietà con chi è nel bisogno. 

Buona domenica !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.