Contrafatto: dalla bomba in Afghanistan alla medaglia di Bronzo alle Paralimpiadi

Monica Graziana Contrafatto era caporal maggiore dei bersaglieri in missione in Afghanistan. Il 24 marzo 2012 alla base italiana ci fu un attacco di bombe a pioggia. Le schegge le colpirono una gamba, l’arteria femorale, l’intestino, una mano. L’arteria femorale le verrà sostituita con la vena safena, le sarà tagliato mezzo metro di intestino, la mano ricostruita con un osso della gamba. La gamba destra le verrà amputata.

Alle Paralimpiadi di Tokyo ha vinto una medaglia di bronzo nei 100 metri femminili nella categoria amputati. “Ho sognato a lungo di vincere una medaglia per il mio Paese” ha dichiarato Monica dopo la sua impresa sportiva. “Ma ho un altro sogno. Ho lasciato il mio lavoro a metà: voglio tornare là, in Afghanistan, ad aiutare per costruire la pace”.

Ph: Open online

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.