E’ tempo di riposare

È ora di riposare, di lasciar decantare,e con pazienza raccogliere le energie dopo mesi pesanti,tanto pesanti quanto carichi di traguardi e consapevolezze.

A settembre ripartirò con eventi e corsi, fiera di non aver mollato di un millimetro sogni e progetti, nonostante il forte vento contrario abbia soffiato per un anno e mezzo. Sono stati mesi davvero complessi, che hanno portato a interessanti trasformazioni: questa importante comprensione dello scorrere del tempo è il mio più grande traguardo.

E’ ciò che in fondo mi ha spinto ad attraversare ogni prova con un curioso sorriso,assaporando, durante la difficoltà, la gioia che avrei provato per le porte che comunque si sarebbero aperte dopo l’immobilità.

Ho provato una fiducia bassa, silenziosa e profonda, nonostante tutto. Un’insondabile e a volte inspiegabile fiducia. In me, nel processo, nella vita. Nonostante tutto. E di questo ringrazio la pratica quotidiana, gli insegnamenti e lo studio che mi hanno sorretto. Ringrazio chi mi ha seguito con grande determinazione e coraggio in tutti questi mesi, andando oltre a titubanze e resistenze. A chi si è fidato, alle allieve, agli allievi.

So bene che lavorare con me non è facile, non prometto miracoli né magie, sono richieste volontà e onestà. E tanto lavoro. Il futuro chiede di trovarci pronte, pronti. E possiamo esserlo. Perché “il bello deve ancora venire”.

Grazie a chi si è battuto per volermi in azienda nonostante le difficoltà. Grazie alle imprese evolute che ho incontrato, che continuano ad investire su un’educazione al sentire, sulla parola etica e sull’importanza della presenza. Grazie a chi ha condiviso un pezzo di strada con me al mio fianco, anche se le strade si sono divise. Ciò che abbiamo condiviso, resterà sempre.Grazie a chi, ora e ancora, sostiene la mia visione di una società diversa, avanti insieme per dar forma ai sogni.

Adesso è ora di ritornare a me,e’ ora di coccolare e nutrire me stessa, con tocco materno e grato.

Ci vediamo in aula e on line da settembre, con forza gentile e audacia. “La vita è terribile e splendida insieme.Meditare è entrare in contatto con tutti e due gli aspetti.Non pensiate che occorra assumere un atteggiamento solenne: quello che invece ci serve è sorridere molto “.Tich Nhat Hanh -discorsi a Plum Village.

A settembre, con gioia e gratitudine Sorriso sempre ❤

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.