Poco dell’uomo … il Tutto di Dio!

La Buona Novella – Introduzione al Vangelo della Domenica -. XVII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO / B – Gv 6,1-15

Poco dell’uomo … il Tutto di Dio!

            Solo sul monte, dopo essere stato tra una folla affamata.

            Stare in disparte con il Padre, essere in stretta relazione di preghiera e di dialogo col Volto di Dio è l’anima della missione profetica di Gesù di Nazareth. In continuità col Vangelo secondo Marco di Domenica scorsa anche il Quarto Vangelo ci mostra sinergia e sintonia perfetta tra l’essere e l’agire del Cristo. Essere radicato in Dio, lontano dalle lusinghe di chi vuole incoronarlo re politico, e immerso al contempo nella quotidianità assillante e sfiancante che è la vita ordinaria.

            Gesù vive questa missione quotidiana senza programmi e al di là di ogni progettazione messa a tavolino, ma con la fiducia nella presenza costante e sicura di Dio e con la fiducia col poco o col “quasi niente” dell’uomo. Ecco la buona novella. La notizia sconvolgente e travolgente: il poco dell’uomo nelle mani di Dio cresce a dismisura e si moltiplica infinitamente. Niente magia o miracolismi di sorta, è la fecondità dell’amore umano impastato con l’amore di Dio Padre. 

            Coraggio, amici e amiche!

Non rassegniamoci di fronte alle nostre miserie. Solo se le accogliamo e le presentiamo a Dio in tutta la loro nuda realtà, dalla sua benedizione diventeranno fontane di misericordia e canali di grazia.

            Il ragazzo che ha del pane e due pesciolini è simbolo di tutti coloro che incontriamo sulla nostra strada. Tutti. Nessuno escluso. Da ciascun incontro Dio può trarre vita nuova e alimento che nutre gli affamati di gioia. Fidiamoci un poco di più di ogni avvenimento che si presenta davanti a noi. E Dio farà crescere il piccolo dono in Pane di Vita.

Buona Domenica!

don Domenico Savio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.