Lo Sport e l’allenamento al coraggio: un libro per chi ama la musica e la vita

“Nino ha 12 anni e un peso sul cuore mentre in un pomeriggio assolato partecipa alla selezione dei giocatori che entreranno nella squadra per la prossima stagione di campionato. Nino non sa se ha davvero la stoffa per essere un calciatore. Vorrebbe diventarlo, ma sul campo ce ne sono tanti che sembrano più bravi di lui. Nino vuole provarci ma ha paura di sbagliare il tiro, di non essere all’altezza. Poi, all’improvviso, capita l’occasione giusta e Nino decide di buttarsi, inizia a correre con il pallone tra le gambe. Comincia a crederci. “Ce la posso fare” si ripete. All’improvviso non pensa più a niente, solo al pallone che ha tra i piedi e alla porta davanti a lui. Corre più veloce che può. Non pensa più alle sue paure, e nemmeno agli avversari che cercano di fermarlo. Entra in area, tira e la palla entra in rete. L’allenatore ha osservato tutto da bordo campo, “Il ragazzo ha stoffa, anche se deve maturare” pensa. Non ha la tecnica né il fisico degli altri, però ha coraggio e determinazione. Lo prenderò in squadra, con la maglia numero 7. Perché in fondo, non è solo la tecnica a fare un buon giocatore, ma il coraggio, l’altruismo, la fantasia”

Quante volte ti sarà già capitato di trovarti davanti a una prova impegnativa e di avere paura? Paura di sbagliare, di non farcela, di non essere all’altezza, magari anche di essere deriso dagli altri. Può essere successo mentre giocavi, o a scuola. E molte altre volte ti capiterà nella vita. ogni volta, sarai tentato di tirarti indietro e di non provarci nemmeno. In quei momenti, pensa a Nino a come si è buttato mettendo da parte tutti i brutti pensieri. Perché in fondo, non aveva nulla da perdere e tutto da guadagnare.

E allora buttati anche tu, armati di coraggio e non temere le sfide. Farai errori, certo, ci sbatterai la testa. Ma è solo provando e riprovando che otterrai quello che vuoi. (Tratto da “Una canzone per te. Viaggio musicale per diventare grandi” De Agostini ed, 2018)

Partendo da una canzone di Francesco de Gregori – La leva calcistico del ’68 – ecco una breve storia per raccontare a bambini e ragazzi che nella vita ciò che conta non è vincere, ma mettercela tutta. E confrontarci con i nostri limiti e le nostre paure. In questo lo sport rappresenta uno dei migliori allenamenti alla vita.

I fatti delle ultime giornata ci hanno mostrato il bello e il brutto dello sport. Questa canzone l’abbiamo usata per parlare ai ragazzi del coraggio e di come affrontare ansie e paura di non farcela. Molte altre canzoni nel libro trattano temi di importanza fondamentale: La bambola di P.Pravo per parlare di violenza di genere, “Il gatto e la volpe” di Bennato per parlare di manipolatori, Per te di Jovanotti per parlare di paternità, Avrai di C. Baglioni per parlare di relazione tra genitori e figli. E altre 45 canzoni indimenticabili per affrontare i grandi temi della vita. ci sono tutti i grandi della musica italiana: Mina, Celentano, Battiato, Dalla, Morandi, Branduardi, Zucchero. E ci sono 50 magnifiche illustrazioni di Enrica Mannari a corredare ogni percorso realizzato con una storia, una canzone e una riflessione sul tema. Un libro per chi ama la musica e la vita.

di Alberto Pellai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.