La sedia vuota al centro dell’emiciclo di Montecitorio

Non la sedia per le mamme, quelle che é un anno e passa che stanno impazzendo per proteggere, aiutare, sostenere, consolare, supportare i figli; non la sedia per le donne che hanno dovuto licenziarsi per poter accogliere una vita; non la sedia per le donne costrette per non perdere il lavoro ad uscire di casa la mattina con il seno grondante di latte e un neonato di appena tre mesi che le cercherà come un matto per le sei ore;

non la sedia per tutte le donne che hanno denunciato una violenza e sono state uccise, dopo!, perché la politica si fa bella di parole come “femminicidio” ma poi si dimentica di affrontare il problema senza ideologia;non la sedia per le ragazzine spose e infibulate;non la sedia per le neonate e le bambine stuprate;non la sedia per le donne sfruttate dai ricchi; non la sedia per le prostitute, svilite e uccise nella loro intimità; non la sedia per le mamme costrette a vendere il proprio figlio per vivere meglio; non la sedia per le donne stuprate;

non la sedia per le donne stuprate da chi forte della sua percezione invade figli spazi; non la sedia per le donne superate, asfaltate, sconfitte da chi forte della sua percezione invade; non la sedia per le donne che hanno creduto alla bugia del “puoi tornare indietro” ed ora sono lacerate dal dolore, anzi questo dolore va soffocato!;non la sedia per le donne a cui i medici hanno detto “non c’è soluzione se non l’aborto” abbandonate al “era una tua scelta”, anzi questo dolore va negato!;

No. La sedia per Ursula von set Layen

[La Turchia rivela che il protocollo era stato concordato con gli ospiti. I quali quindi o mentono o si sono lasciati insultare. Tertium non datur]

Maria Rachele Ruiu

Un pensiero su “La sedia vuota al centro dell’emiciclo di Montecitorio

  • 10 Aprile 2021 in 09:55
    Permalink

    Cosa si può pretendere da persona COLLUSA come la Lorenzin… Un teatrino il loro e perfettamente allineato, aggiungo, con i propositi di una falsa scienza… Interessata solo (e lo hanno sfacciatamente dichiarato) alla “distruzione creativa”… La famiglia? La dignità della persona? La salute pubblica? Gli anziani? (sono solo un peso improduttivo) il benessere economico di una classe imprenditoriale? (non serve più la borghesia ed il ceto medio.. Ora sono loro direttamente che decidono e condizionano i governi, la politica… Un tempo fu la borghesia ad abbattere l’Ancien regime… Ora tocca a loro di essere “sostituiti”) Non è sufficientemente chiaro? DIO… ma a che serve… Dio… Chi è… Avremo presto le macchine che faranno tutto per noi… Transumanesimo? Reddito universale? Cosa dobbiamo fare papa.. Diccelo tu… Noi ti ascoltiamo… (dovete solo che vaccinarvi…e stare zitti… Dio lo vuole!)

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *