Lettura perpetua di un canto della Divina Commedia, in diretta ogni giorno dalla Tomba di Dante Alighieri

Ho aderito a questa iniziativa e il prossimo 4 agosto 2021 leggerò il Canto XXIV dell’Inferno proprio sulla tomba di Dante. In questi mesi mi preparerò molto ma invito, chiunque di voi voglia, a partecipare a questa lettura perpetua della Divina Commedia. Scoprite come fare.

Ecco di che cosa si tratta.

“Non v’è forse cittadino italiano che almeno una volta nella sua vita non si sia cimentato con la lettura della Commedia.
Dal 14 settembre del 2020 per sempre, senza che questa tradizione smetta mai, ogni giorno presso la Tomba di Dante e il Museo Dantesco verrà letto un canto della Divina Commedia, perpetuamente: questo sarà il tributo che la città di Ravenna renderà a Dante.
Quando fra cento anni, nel 2121, si celebrerà l’ottavo centenario della morte di Dante condivideremo un patrimonio di un secolo di letture e di amore dei ravennati e di tutte le persone del mondo che sono venute a Ravenna a leggere la Commedia”.

In occasione delle celebrazioni per il settecentenario della morte di Dante Alighieri, di cui la città di Ravenna custodisce le spoglie mortali, domenica 13 settembre, alle ore 18, prende il via il progetto “L’ora che volge il disìo” – Lettura perpetua della Divina Commedia.
Ospite d’eccezione il Sindaco Michele de Pascale che inaugura l’iniziativa leggendo, in diretta streaming, il primo canto dell’Inferno.
Il progetto prevede che tutti i giorni, escluso il 25 dicembre, presso la Tomba di Dante, venga letto un canto della Commedia.
Un modo per celebrare l’universalità dell’opera dantesca, permettendo a chiunque lo desideri, tra cui anche personaggi famosi, di cimentarsi nella lettura di una delle opere più illustri della storia della cultura italiana.

Scopri come partecipare

Un pensiero su “Lettura perpetua di un canto della Divina Commedia, in diretta ogni giorno dalla Tomba di Dante Alighieri

  • 8 Marzo 2021 in 09:48
    Permalink

    Ho ascoltato la lettura di Lucilla Giagnoni, ma a mio avviso , la letura va commentata, va spiegata,almeno per le persone che come me non hanno dimestichezza .
    Comunque è buona iniziativa, se potete accogliere i miei suggerimenti.
    Paolo Gibertini

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.