Sesta mia giornata ai Mondiali di Sci Cortina 2021

.Oggi le aspettative sulla Bassino e Brignone erano enormi.. ma lo sci sa essere crudelissimo, basta un piccolo errore per uscire o perdere frazioni di secondi preziosissimi.

Non sarà stata così pignola la concorrente di Haiti che ha preso 1 minuto e 3 secondi nella manche dalla Schiffrin.. ma vuoi mettere essere presente ai Mondiali a rappresentare il proprio Paese?

Si, perché c’è anche la squadra nazionale haitiana di sci, con tanto di logo con la palma al posto del palo, guardare per credere: FHS – Fédération Haïtienne de Ski

Il mio team (il Drusciè) oggi non è stato di servizio sulla pista di gara quindi, salvo una mansione in zona proprio durante la discesa della Bassino, siamo tornati a lavorare sulla nostra pista di stretta competenza, la Drusciè A, che sarà il teatro dei 2 slalom speciali di sabato e domenica. La pista è già nel mito dalle Olimpiadi del ’56, uno splendido tracciato che alterna muri e dossi direttamente affacciato su Cortina. Per i Mondiali è stato allargato ed allestita un’area di arrivo con proprio parterre, postazioni televisive e spazi per eventi. La bagnatura e barratura è già stata fatta settimana scorsa, oggi sono iniziati gli allestimenti finali: l’avrò percorsa almeno 20 volte portando altrettanti mazzi di reti.

La sistemazione delle stesse deve rispettare criteri sia di sicurezza, che di logistica (con varie vie di fuga per diverse esigenze) ma anche estetiche: tutto deve essere “televisivo”, armonico, lineare.

Oggi a pranzo (il mio team ha la fortuna di poter mangiare presso il raffinato winebar/ristorante Drusciè, invece che nella mensa allestita) nel nostro tavolo erano presenti rappresentanti del mondo dello sci di davvero alto livello: allenatori ed istruttori nazionali, un alto dirigente FIS e altri espertissimi allenatori, istruttori nazionali e organizzatori di Coppa del Mondo e ora dei Mondiali. Si conveniva che una gara di sci internazionale è “vincente” se piace a chi di sci ne capisce poco o nulla (che sono la grande maggioranza del pubblico televisivo): se cioè il tracciato e il contesto è avvincente e spettacolare e la gara combattuta.

E’ quello che si sta cercando di fare anche in questo Mondiali, sia da parte dell’organizzazione che degli atleti. Domani si inizia a lavorare in pista alle 6:30… buona notte a tutti!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.