Piccole grandi gioie quotidiane – parte due –

Sono molto fortunata perché a volte ho il lusso di portare a piedi mia figlia a scuola, camminando e non correndo, in modo che possa godermi Ida e gli alberi.

Stamattina mi sono presa un altro lusso, quello di una colazione da asporto,
Chiedo due paste (si lo so mangio parecchio, e quando me lo ricordano, rispondo “nutro sempre le mie diverse parti” -battuta per addetti ai lavori-) e sacchetti alla mano, pregustando paste e caffè, attraverso il parco passo davanti alla biblioteca, costeggio i giardini sorseggiando i colori della natura e arrivo a casa .

Caffè paste e….cioccolatini!

Aprendo i sacchetti trovo con mia sorpresa anche due cioccolatini, adagiati sul fondo, senza dire nulla. Un gesto di una delicatezza e di una compostezza che mi ha scaldato il cuore. E ogni giorno torno sempre qui:
quanto è importante la cura del piccolo gesto, che non è mai piccolo, soprattutto ora, in mezzo a tutta questa fatica che piccola luce può portare.
Un gesto che lega, che muove pensieri delicati, che apre un sorriso.

Chissà cosa sarebbe il mondo se tutti noi regalassimo inaspettatamente un gesto gentile fosse un sorriso, un messaggio o un cioccolatino?

Grazie a Rita del bar Valentina per l’atto gentile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *