Il generale Giuliana Zoppis è tornato alla casa del Padre

Ciao Generale! Bentornata a casa.

Ti chiamavamo così noi giovani del Quarenghi, lasciando trasparire, con questo termine, l’affetto e il rispetto nei tuoi confronti.

Solo avvicinandosi al tuo sguardo era possibile cogliere, in quegli occhi, la dolcezza e la profondità di una “zia austera” per tutti noi giovani. E ti abbiamo voluto bene così.

Ho ritrovato lo stesso sguardo e la stessa severità in quello di Papa Ratzinger: spero, cara Giuliana, che l’accostamento ti faccia piacere.

Mi unisco anche io al ricordo che di te ha fatto in questi giorni l’amica Marina Casini .

Verissimo, eri sempre un passo a fianco del nostro Carlo Casini, puntuale ad assisterlo, ad aiutarlo, a sostenerlo sia nei conti del Movimento, sia nell’organizzazione del Concorso Europeo (quanti giovani ti hanno vista a Strasburgo! Io pure ti ho conosciuta lì) sia nel passargli gli occhiali per leggere gli appunti.

Anche questa volta hai lasciato che Carlo arrivasse dal Padre prima di te ma sicuramente è stato lui, in questi mesi, a preparare il tuo arrivo in Paradiso.

Grazie Generale, ti ho voluto davvero bene e quel tuo sorriso negli occhi, che in molti abbiamo avuto l’onore di apprezzare, me lo porterò sempre nei miei di occhi assieme ai tuoi numerosi personali suggerimenti.

2 pensieri riguardo “Il generale Giuliana Zoppis è tornato alla casa del Padre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.