I folli e la bellezza salveranno il mondo

Bisogna essere dei folli per credere che l‘Appennino si possa rivalutare facendolo conoscere, settimana dopo settimana, a una sempre nuova carovana improvvisata di quasi duecento scalatori della domenica, con più panza che passo (parlo per me) e chiamarsi Tito Cirma per guidare il gruppo e Niko Orsini per chiuderlo….e poi ripartire per un altro appuntamento.

Bisogna essere dei folli per andare in treno a Ventimiglia, da Milano, a 19 anni, e da qui partire per attraversare a piedi le Alpi dal mar Ligure al Mar Adriatico, in 81 giorni da soli senza bussola, senza gps, senza tecnologia lasciandosi guidare, anzi condurre, anzi spingere in avanti dalla natura che ti indica la strada grazie alle piogge, ai venti, ai corsi dei ruscelli e via dicendo…. per poi raccontare tutto a noi presenti alla data del Festival Dell’Appennino ma soprattutto in un libro dal titolo “L’abbraccio selvatico delle Alpi” autore Franco Michieli.

Ma soprattutto bisogna chiamarsi Carlo Alberto Lanciotti ed essere della Compagnia dei Folli per organizzare uno spettacolo, quello della ripartenza post covid, all’interno della iniziativa del Festival Dell’Appennino e nel già incantevole contesto naturale della gola di arenaria di Rocchetta di Acquasanta Terme (leggi qui una bella recensione dello spettacolo “Gea. Viaggio nella Madre Terra”) invitando tutti, col sorriso, a sostenere questi artisti e i tanti che come loro ci aiutano a percorrere meglio le gole della nostra vita (ne abbiamo spesso parlato anche qui su Ilcentuplo).

Un passo dopo l’altro, un’altra escursione è andata, un nuovo autore conosciuto e un nuovo libro comprato e finalmente un altro splendido spettacolo della Compagnia dei Folli: tutto nello stesso giorno, tutto nello stesso contesto e tutto assieme alle persone che amo alla follia, la mia famiglia.

La follia e la bellezza salveranno il mondo.

Perchè amarsi oggi è da folli, avere dei figli è da folli, scrivere un libro è da folli, portarmi sul Gran Sasso e altrove è da folli, far star bene la gente coinvolgendola in atmosfere magiche e incantevole è da Compagnia dei Folli. Avere un blog quotidiano che centuplica tutto questo è da folli quindi mi sento parte di questo universo di folli, e voi, cari lettori, con noi perchè tutti possiamo esserlo: questa sana follia è a portata di mano, basta cercarla, basta volerla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.