Il potere delle parole: l’influenza positiva del pensare e del dire le cose nel modo giusto

A chi di noi non è mai capitato di lamentarsi per qualcosa che ci infastidisce (la pioggia, il frreddo, la coda interminabile al supermercato, troppo lavoro) oppure, chi non si è mai posto in maniera negativa di fronte ad una avversità (non posso, non riesco, perché tutto a me)?

Utilizzare un linguaggio positivo o negativo nell’affrontare le faccende dell’esistenza non è solo questione di sfaccettature lessicali ma rappresenta una discriminante significativa che può avere il potere di trasformare la nostra vita. 

Utilizzare un linguaggio positivo ci aiuta a migliorare il nostro modo di comunicare, le nostre relazioni e, in qualche modo, influisce anche sul nostro modo di concepire il mondo. Non meno importante, un linguaggio positivo ha il grande potenziale di cambiare il nostro modo di sentirci e di orientarci nei confronti della felicità.

Il nostro cervello, reagisce, risponde, si plasma e ci sostiene nelle nostre attività in modo diverso se riceve messaggi positivi piuttosto che negativi ed usare un linguaggio positivo migliora le nostre relazioni con gli altri e con noi stessi, aumentando le nostre possibilità di essere felici.

Per farvi un esempio: ripensate un attimo a quel momento della settimana scorsa nel quale siete stati bene per qualcosa che vi è stato detto, o quando invece le parole di qualcuno vi hanno profondamente ferito.

Come vi siete sentiti dopo? Per quanto tempo l’eco di ciò che vi è stato detto ha continuato a risuonarvi dentro, prolungando l’effetto benefico o continuando, al contrario, a infastidirvi o ferirvi?

Il potere delle parole, dunque, è enorme: dura nel tempo, si “accomoda” nella mente e nel cuore e ottiene risultati immediati sul nostro stato d’animo.

Per cominciare a godere di questi benefici, quindi, alleniamoci a modificare il nostro linguaggio, affinché, anche in caso di comunicazioni spiacevoli, l’altro non si senta attaccato, fornendogli critiche costruttive senza l’utilizzo di parole dispregiative e screditanti.

Inoltre, alleniamoci ad usare un linguaggio positivo in tutte le circostanze, evitando le etichette negative, imparando ad esprimere, senza timori, le nostre emozioni. Chi ci ascolta, non solo beneficerà del nostro atteggiamento, ma si sentirà “in dovere” di replicare questa modalità positiva con noi e con gli altri.

Saremo agenti di cambiamento in positivo: fare attenzione al nostro linguaggio ci permette di prenderci cura del futuro e del benessere emotivo nostro e degli altri.

Dr.ssa Anna Lucia Rapanà

Psicologa, Esperta in relazioni familiari, dell’età adulta e dell’età evolutiva, Psiconcologa.

Un pensiero riguardo “Il potere delle parole: l’influenza positiva del pensare e del dire le cose nel modo giusto

  • 24 Giugno 2020 in 08:23
    Permalink

    Concordo con Lei nell’attribuire alle parole un potere enorme. Ascoltare é un’arte non facile da acquisire… ma dobbiamo ammettere che il nostro ascolto è sempre alterato da preconcetti o da nostri particolari punti di vista. Perché non siamo capaci di ascoltare direttamente.. Con semplicità. L’ascolto avviene sempre attraverso lo schermo dei nostri pensieri… Dei nostri pregiudizi.. Dei nostri condizionamenti. É evidente perciò che per poter ascoltare ci debba essere calma dentro di noi… E non deve esserci il minimo sforzo tendente ad acquisire qualcosa. Intendo dire che le parole in sé portano solo confusione.. Sono solo un mezzo di comunicazione esteriore, ma per trovarsi al di là del rumore delle parole é necessario ascoltare in uno stato di vigile passività. Guardi cosa succede un po’ ovunque. Siamo tutti occupati a raggiungere degli obiettivi, a ottenere risultati… sempre cercando di andare oltre, di conquistare qualcosa.. E così non siamo in grado di ascoltare. Solo chi ascolta veramente può andare oltre il rumore delle parole e cogliere la melodia delle parole. (… aumentando la possibilità di essere felici… sua dichiarazione… Si può cercare la felicità? Forse si può trovare una gratificazione ma sicuramente non si può trovare la felicità.)

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *