Grazie a Ezio Bosso abbiamo camminato nella musica assieme ai ragazzi di terza media: ora salutaci Beethoven

Quest anno a scuola abbiamo fatto un progetto di musica molto particolare avendo due classi di terza media molto musicali . Nome del progetto: Beethoven e dintorni. Abbiamo lavorato per 2 mesi e mezzo con Ezio e la sua 5a sinfonia e la 7a sinfonia.

L’ho fatto conoscere ai ragazzi e ai miei colleghi di storia e italiano Rosanna e Serena . E con lui abbiamo camminato NELLA MUSICA , nel suo dolore che trova una risposta di pace solo in Beethoven.

Abbiamo seguito i suoi concerti assaporando ogni volta la bellezza del gesto musicale di Ezio. Abbiamo scritto ad Ezio del nostro progetto e lui ci ha risposto .

Siamo andati in conservatorio a vederlo , a gustare la pace del suo dirigere l’orchestra e forse la cosa più bella che ci ha lasciato in quel memorabile pomeriggio é stata quando ci ha ringraziato, a noi pubblico, dicendoci SIETE LA MIA CASSA DI RISONANZA.

Il mondo e l’universo e di sicuro il paradiso ora saranno la tua cassa di risonanza. E quando incontri Beethoven salutalo anche da parte nostra, dei ragazzi delle terze del Santa Gemma che l’hanno gustato e l’hanno amato .

E a me. Senza le parole giuste .

Il dolore di Beethoven per la sua sordità unita al tuo enorme dolore fisico saranno la nostra forza e ci rimarranno di sicuro come un esempio indelebile.

Chiara Gibertini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.