Quest’estate divieto di annegare: pensavo fosse Lercio invece era un DPCM

Niente respirazione bocca a bocca, i bagnini potranno solo guardare il petto dell’affogante.

Si fa per ridere, si muore dal ridere a volte anzi no, questa volta meglio non sentirsi male.

In attesa del Decreto Rilancio Italia (chissà dove ci rilanceranno ma anche noi abbiamo dato qualche suggerimento!) per capire soprattutto se potremo metterci il costume da bagno per il mare o dovremo andare in spiaggia coperti con un sacco della immondizia, alcune indiscrezioni sul lavoro dei tecnici (quelli che sono tantissimi e costosissimi e inutili visti i risultati) fanno più ridere che piangere (scusate se ho usato il termine lavoro in questa circostanza!)

Si potrà andare al mare (forse), prenotandosi per arrivare alla spiaggia libera (forse), prendendo il numeretto per il bagno (a turno) ma si potrà fare il bagno solo per nuotare ma senza annegare perchè è fatto divieto ai Bagnini (Assistenti al bagno) di soccorrere il malcapitato, in caso di annegamento, con la respirazione bocca a bocca…quindi scordiamoci le immagini alla Bay Watch de noantri!

Pensavo fosse Lercio invece sul prestigioso Huffington Post si legge che il bagnino avrà solo l’incarico “di valutare il respiro soltanto guardando il torace della vittima alla ricerca dell’attività respiratoria normale, ma senza avvicinare il proprio volto a quello della vittima”.

In Italia, ne parleremo domani con una testimonianza diretta, si può morire solo di Covid, in altri modi no, non è da bozza di decreto quindi se non sapete nuotare….state a casa!

Un pensiero riguardo “Quest’estate divieto di annegare: pensavo fosse Lercio invece era un DPCM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *