“Chiuso dentro casa”- canta che ti passa: una finestra di speranza cantata sul mondo

Il 20 aprile in mattinata ricevo un messaggio da parte della collega Alba Micheli, dell’I.C. Pablo Neruda, l’istituto in cui lavoro da una decina d’anni circa quando ancora istituto comprensivo non era.

Quest’anno è stato proposto a me e alla professoressa Carla Iacobellis di collaborare con il Laboratorio Teatrale integrato Piero Gabrielli per la sezione Blog, mentre la collega si sarebbe occupata di teatro assieme ai professionisti del Gabrielli nella propria classe, una terza elementare.

Il Laboratorio è tenuto da professionisti del Teatro e della Scuola con la collaborazione di specialisti della riabilitazione ed è rivolto a ragazzi con e senza disabilità. L’obiettivo del laboratorio “Piero Gabrielli” è quello di promuovere un percorso di integrazione tra i ragazzi con e senza difficoltà attraverso lo strumento teatrale, coinvolgendo professionalità e istituzioni diverse.

E così ho coinvolto una delle mie classi che doveva tenere un “Blog” coadiuvato da Francesca, una delle splendide professioniste del Gabrielli e, avente come soggetto delle tematiche comuni con le altre classi di ogni ordine e grado aderenti al progetto. In particolare, i nostri ragazzi si sarebbero dovuti aprire al mondo e alla realtà odierna con articoli scritti di loro pugno che sarebbero stati pubblicati sulla Home Page del Gabrielli (www.gabrielliblog.it).

In questo periodo di quarantena diverse sono state  le iniziative che ci sono state proposte dal Gabrielli, dallo scrivere articoli con questa tematica corredati di disegni, immagini, foto a quest’ultima splendida iniziativa: I ragazzi avrebbero dovuto cantare una canzone di cui ci avevano offerto base, testo e musica di sottofondo e poi i “Maghi” del Gabrielli li avrebbero messi assieme come pezzi di una magico puzzle per avere la nostra “Chiuso dentro casa”.

Un’emozione fortissima per i ragazzi che hanno ritrovato un pizzico di brio, entusiasmo e coraggio e per noi tutti che abbiamo speso tempo ed energia in qualcosa di illuminante che ha spazzato via la paura e ci ha restituito la speranza.

Professoressa Melania La Russa.

« Chiuso dentro casa » videoclip del laboratorio 𝐶𝑎𝑛𝑡𝑎 𝑐ℎ𝑒 𝑡𝑖 𝑝𝑎𝑠𝑠𝑎 a cura di Roberto Gandini, musiche di Roberto Gori, video di Gianluca Rame Mentre eravamo tutti “chiusi dentro casa”, il Laboratorio Teatrale Integrato Piero Gabrielli ha realizzato una canzone collettiva per raccontare, in musica e parole, le sensazioni che attraversavano noi tutti, e soprattutto gli oltre 140 ragazzi che partecipano al laboratorio condotto da Roberto Gandini.

Si ringrazia anche la maestra Carmela Abetino per la collaborazione per il testo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.