In Inghilterra, con una email, ho già ottenuto 30 mila euro a fondo perduto #appuntiperildopo

ITALIA 🇮🇹 vs INGHILTERRA 🇬🇧. Racconto questo fatto soprattutto per coloro che pensano che il nostro governo stia operando bene per l’economia del paese!

Oltre ad avere aziende in Italia sono il CEO di una azienda in Inghilterra. Premesso che li il virus è arrivato 1 mese dopo e che il governo inglese è ovviamente partito in ritardo nell’aiutare le aziende, oltre alle varie sospensioni di tasse e imposte e moratorie previste anche in Italia, però lì da loro è già accaduto:

1) pagamento effettuato ai dipendenti a fronte del rimborso (dico RIMBORSO non credito di imposta) del governo dell’80% già accreditato sul conto corrente dell’azienda

2) accredito questa mattina di risarcimento a fondo perduto (dico a FONDO PERDUTO non finanziamento da restituire con interessi) pari a £25 mila pound (circa 30 mila euro) .. a fronte di richiesta via mail al comune inglese.

1 mese in ritardo e molto in anticipo su provvedimenti che il governo italiano non riuscirà mai a prendere.

Ah dimenticavo: in Italia sono al 4’ modello cambiato per chiedere i famosi 25 mila euro (DI PRESTITO da restituire con interessi) e ancora non solo i soldi non si vedono , ma la domanda non riesce a neanche a partire per colpa di cavilli burocratici.

Non voglio essere ne polemico ne tuttologo, ma ritengo che siamo davvero molto distanti dall’essere minimamente competivi rispetto ad altri paesi che stanno gestendo l’emergenza economica con molta più efficacia.

Obiettivo del governo Inglese è di non far schiantare le attività soprattutto le più piccole.. in Italia sinceramente non capisco come andrà a finire 🤔

#chiedeteAllInghilterra 🇬🇧 #appuntiperildopo

Stefano De Angelis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.