Le prime albe del mondo, Nevermind e Santuario del Macereto

Consigli per la quarantena 27
Un libro un disco ed un’escursione per i bei tempi che verranno:
Le prime albe del mondo M.A. Ferrari, un viaggio senza tempo sulle orme del tempo e dei grandi esploratori, che siano essi dell’inutile o di mondi ostili dove la felicità di pochi si incontra con l’incomprensione di molti
Nevermind, Nirvana.
Gli anni 80 sono finiti trascinandosi dietro l’ubriachezza molesta del metal, quando prorompe il grunge con la voce graffiante con tutto il dolore e l’è patita di Kurt Cobain è chiaro a tutti che ci si trova davanti ad una rivoluzione.
E Nevermind è l’urlo di dolore di una intera generazione

  • Da Visso al Santuario del Macereto. Uno dei luoghi del silenzio di cui si nutrono i Sibillini.
    Magico, inebriante, il Macereto, un sentiero piacevole e senza difficoltà quello da Visso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.