In questo periodo di sofferenza, la Grazia bussa alla nostra porta con l’Indulgenza Plenaria

Sarà un momento di Grazia per tutti. Attingiamone a piene mani.

Immagina di attaccare un quadro al muro.
Immagina poi di toglierlo: il quadro effettivamente non c’è più, ma per appenderlo hai utilizzato un chiodo e ora sul muro è rimasto il buco.

Sempre utilizzando questo esempio: durante la confessione viene cancellata la colpa (ossia il peccato che abbiamo fatto, nel nostro caso il quadro appeso sul muro), con l’indulgenza viene annullata anche la pena (ossia il buco nel muro – come si potrebbe spiegare a un bambino)

Con l’indulgenza plenaria Dio stesso interviene, cancellando tutto, anche lo stucco che abbiamo utilizzato per coprire il buco lasciato dal chiodo. La realtà intera viene guarita da Dio.

Approfondimento su Avvenire

Leggi la storia del Crocifisso di San Marcello

Un pensiero riguardo “In questo periodo di sofferenza, la Grazia bussa alla nostra porta con l’Indulgenza Plenaria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *