Il Vangelo porta la gioia

La Parola per la comunità discepola

Introduzione alla liturgia della parola della III Domenica di Avvento
(Domenica della Gioia)

Letture bibliche:

Isaia 35,1-6a.8a.10
Salmo 145
Giacomo 5,7-10

  • Matteo 11,2-11

La Domenica della Gioia. Inizialmente non ci suona bene. Ci deve esser ricordato di desiderare una vita gioiosa? Ci deve essere imposta la felicità? Non è inscritta in noi?

In realtà il Vangelo, notizia portatrice di gioia, è rivolto a chi gli è stata tappata la via d’uscita per un sentiero libero e sereno. Il Vangelo che è pienezza di vita e di comunione in Gesù, parola fatta carne, Dio disceso fino alla nostra umanità, è stato anticipato dai profeti. Uomini di Dio e uomini tra gli uomini. Portatori di bellezza con la loro coerenza di vita, indicano la strada della fortezza perché nulla ci rubi la gioia. Niente è più forte dell’amore e della misericordia di Dio che Giovanni Battista ha preannunciato e il Cristo ci ha donato.

Per me deserto, Tu sei acqua viva.
Per me steppa arida, Tu sei germoglio allegro.
Per me cieco, Tu sei chiarore.
Per me triste, Tu sei gioiosissima speranza.

Buona Domenica!
Viva la Gioia!!!!

sac. Domenico Savio Pierro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.