Fine dalle ferie: una ricetta vincente per il ritorno alla quotidianità

Il rientro dopo le ferie.  Se si  entra sui social network ovunque  frasi  del tipo: che tristezza, di nuovo i colleghi, che stress… ancora 11 mesi  fino alle prossime ecc. ecc.  E questo lamento collettivo  non è solo dei ragazzi o dei più giovani  terrorizzati dall’inizio delle scuole ma quasi sempre di adulti, lavoratori che intravedono non più i tuffi nel (più o meno  blu) mare ma l’immersione  fino al collo quasi a soffocare nella solita routine.  Quando si chiude la valigia piena di biancheria da lavare al ritorno a casa, immancabili sospiri di sottofondo. E’ vero, il periodo del relax e del divertimento  è sempre  piacevole ma perché considerare la routine  di tutto l’anno come un abisso nel quale si perderebbe la voglia di vivere o ci si caricherebbe di rabbia e stress?

Se si leggono i social e le varie “ovvietà” sui blog si dice: ricavate tempo per voi, regalatevi un massaggio.. in pratica, non uscite dal loop delle ferie . Restate fuori dalla routine.  Una guerra che saremmo comunque destinati a perdere.

Invece un’idea vincente potrebbe essere ripassare a mente tutte le cose belle e buone della vita di routine. Chiudere gli occhi e pensare a ciò che c’è di positivo nella  propria vita, ciò che ci fa sorridere, ciò che abbiamo fatto di buono, i volti delle persone che amiamo e che ci amano,  lo sguardo dei nostri figli o della persona amata , la passeggiata con il cane, le cene con gli amici , la telefonata all’amica, le cose della nostra casa che ci fanno sentire a casa. Ce ne sarebbe una serie infinita . Chiudiamo gli occhi e proviamo?  Sicuramente troveremo qualcosa e molte sorprese.  La nostra vita avrà  senz’altro  qualcosa  di valore maggiore del divertimento estivo. Ci sarebbe da preoccuparsi seriamente se così non fosse !

La vita quotidiana , ma specialmente  le persone vanno considerate come  fossero  piante e fiori, quindi osservate con attenzione, curate,  innaffiate  con amore,  perché  possiamo ammirarle come bellezza donata alla nostra vita. Se questo sembra troppo romantico o esagerato pensiamo, per un attimo soltanto, a chi ha perso tutto  proprio in questi giorni, quando le  persone e le cose care sono scomparse per  sempre  sotto la furia degli elementi e l’incuria umana. Forse il ritorno alle nostre cose di tutti i giorni apparirà prezioso quanto è.  Ciao vacanze!… alla prossima! torno nel mio piccolo importantissimo mondo reale.

back to work

Maria Rosaria Milana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.