Un tuffo pieno di emozioni: La canzone del mare

Premessa breve quanto d’obbligo. Amo andare al cinema. Ogni volta che posso, vado. Anche da sola, ma soprattutto con mia figlia.
La scorsa settimana, senza troppo entusiasmo, siamo state a vedere Angry Birds e siamo uscite dalla sala più soddisfatte di quando siamo entrate. Cartone molto infantile e a tratti forse un po’ sciocco ma nel complesso educativo. Quindi gli abbiamo dato la sufficienza.

L’altra sera invece siamo state a vedere “La canzone del mare”. Niente a che fare con Walt Disney è ancora meno con la Pixar. Un cartone con la C maiuscola.
Sia chiaro, sono cresciuta con la magia di Disney ed ancora oggi, nonostante dietro ci sia un enorme impero economico e del caro e buon Walt sia rimasto solo il nome, sono curiosa ogni volta di vedere come vengono interpretate le fiabe classiche e non disprezzo certo i loro cartoni o film che siano. Anzi!

Però poi, succede di vedere un cartone di tutt’altro genere. Con disegni d’altri tempi. Ambientazioni magiche e musiche da pelle d’oca. Parlo de “La canzone del mare” film che intreccia la trama con leggende e mitologia irlandese. Il cartone è uscito nel 2014 ed era candidato all’Oscar. Non l’ha vinto ma a mio avviso lo merita tutto. Nelle sale da noi solo dal 23 giugno e senza troppo chiasso.

Meno scenico di Angry Birds o cartoni simili ma più elegante e fine. In sala martedì eravamo in 8 con un’unica programmazione alle 18:10. Mi dispiace che la tendenza sia sempre quella di seguire la corrente, la massa a discapito poi di gioielli di film/cartoni che lasciano realmente il segno.

image

La trama è semplice, lineare ma non banale. Le emozioni sono raccontate magistralmente e le musiche accompagnano l’avventura di un fratello e della sorella più piccola. Un padre quasi rassegnato dal dolore ed una nonna paterna che cerca di risollevare gli animi di una famiglia rimasta orfana di madre. Ed in parallelo l’incontro con creature mitologiche le cui vicende sono legate a quelle dei protagonisti. Un finale emozionante e commovente avvolto dalla musica dolce e malinconica che fa da colonna sonora all’intero film.

Era davvero molto tempo che una pellicola non riusciva ad emozionarmi così tanto. Consiglio a tutti, grandi e piccoli, di acquistare un biglietto per questo capolavoro e di nutrire il cuore di emozioni.

https://m.youtube.com/watch?v=9Mpg4rh7LGM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.