Tag Archives: morte

Suor Chiara, ti sento sento ancora nella bellezza delle cose, negli istanti sospesi prima di buttarsi a capofitto nel mondo

Suor Chiara è arrivata nella mia vita come il dono di una grazia diretta. Non attraverso quei sentieri tortuosi che nostro Signore ama farci percorrere talvolta e che capiamo solo a cammino ultimato. No, è arrivata proprio decisa e determinata, un uragano. Un dono per cui ringraziare subito senza perdere tempo. Mio padre era gravemente ammalato, chiesi delle preghiere e dall’altra parte del web comparse lei.. Non solo assicurò preghiere ma, inaspettatamente per me, dopo qualche giorno si rifece viva

“Il mio indirizzo mail è: cielosplendente@gmail.com”. Addio Suor Chiara

“Allora mi mandi pure il progetto al mio indirizzo email: cielosplendente@libero.it” e mi fece il primo sorriso della giornata, un sorriso dolce che aveva colto nel pieno la ricchezza del nostro intento. Nell’ottobre del 2013 mi avvicinai alla “austera” Suor Chiara Rusteghini, economa della Congregazione delle Suore della Provvidenza Rosminiana, per presentarle un “progetto” per la gestione di una struttura alberghiera di loro proprietà. Mi presentai all’incontro, ottenuto con fatica, con un mio amico commercialista e lei ci accolse alla scuola

Sarà Valentino ad aprirci la porta del Paradiso

«Sarà Valentino ad aprirci la porta del Paradiso, uno degli ultimi che diventa primo, come dice il Vangelo. Sarà lui uno dei giudici che misurerà con quanto amore siamo stati capaci di amare». Mi piace iniziare così, riprendendo le parole di chi mi ha preceduto nel lasciare un ricordo del nostro caro amico Valentin. Sì, proprio così: amico. Sembrava strano anche a me, uno o due anni fa, parlare di amicizia (vera) con un povero. Sebbene frequenti la Comunità di

La serranda del negozio è chiusa: Nando si è impiccato

Torniamo a Roma soffocati dal caldo: 34 gradi e dobbiamo prepararci per il battesimo di Maria Lucia. In quartiere però la voce si è già sparsa: Nando, er macellaro, è morto, anzi, si è suicidato, anzi, si è impiccato, sabato scorso. Il quartiere è in silenzio da giorni: quel verbo è difficile da declinare sulle nostre labbra, nella nostra mente. Nando lo conoscevamo tutti, noi vi abbiamo vissuto di fronte per 12 anni prima di allontanarci di 200 metri. In questi

La morte è sempre ugualmente dolorosa a qualsiasi longitudine

Questa mattina sono entrato al “solito bar” e subito mi sono accorto di una inaspettata pesante aria mesta. Dietro il bancone non spuntava, come sempre, il sorriso di Giulia a preparare la colazione e la sua grande assenza la si sentiva sin dalla strada. Nell’aria la sensazione forte di qualcosa di grave che era successo. Mi sono sporto ad ascoltare il vociare dei clienti, degli amici, e ho scoperto che Giulia e la sorella Mihaela erano ripartite di corsa per la Romania perché

“Il lavoro non deve dominarci, niente deve dominarci, nemmeno la malattia”: l’ultimo “servizio” di Letizia Leviti

Letizia Leviti, collega giornalista Sky, è morta a 45 anni nel pieno della vita, nel pieno della carriera, nel pieno dell’amore di Dio. Ecco il suo ultimo “servizio” audio lasciato ai suoi figli ma soprattutto ai suoi colleghi e quindi, tramite loro, a tutti noi. «Siamo in onda? Mi ascoltate? Accidenti, non avrei voluto, pensavo di farcela come tante altre volte e invece la vita non la decidiamo noi. Volevo salutarvi con questo messaggio, ringraziarvi e lasciarvi così: un po’