Suona ancora… Il coraggio dei figli della Shoah!

Ogni anno riflettiamo sulla Giornata della Memoria e sul senso di ciò che è successo nel passato. Ogni anno ricordiamo lo sterminio e il massacro di milioni di innocenti, perpetrato dal governo nazista senza alcuna pietà. Ogni anno sentiamo il bisogno e il dovere morale di ricordare. Ma ogni anno sentiamo anche che tutto questo potrebbe anche ammantarsi di retorica.

Lo sterminio di sei milioni di ebrei innocenti nei campi di concentramento nazisti è qualcosa che dovrebbe fare da monito alla nostra coscienza addormentata, e ricordare che il mondo si salva con la memoria, nel suo significato più pieno, ossia il “memoriale”, l’attualizzazione.

Quest’anno ho portato i miei alunni ad un progetto promosso da Rai Cinema. Il progetto che ha realizzato questo bellissimo documentario, scritto da Israel Cesare Moscati, e diretto da Beppe Turafulo. Il documentario raccoglie i racconti e le testimonianze dei figli dei figli della Shoah. Si va in giro per l’Europa, e si raccolgono storie, testimonianze, tutte toccanti, con lo sfondo della musica come ancora di salvezza, in un posto dove si perdeva ogni speranza.

Diversamente da altri documentari sul tema, qui ci si concentra su come questa immane tragedia abbia influito sulla vita delle persone, alcune anche molto lontane temporalmente dagli eventi. Come filo rosso c’è la musica, espressione della libertà per eccellenza, che nessuna repressione potrà mai soffocare.

 

image

 

z

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.