Le foto dei figli al tempo dei Social

Ogni volta che carico una foto della mia cucciola il dubbio mi assale se sto facendo bene o male, chiedo sempre l’autorizzazione anche a mio marito. Cerco di mettere quelle dove si vede di sfuggita, dopotutto il profilo è il mio, non il suo. Ma poi ogni tanto, le foto belle belle, quel del cuore, quelle dove la ragione non passa, le metto su e via…. ma rimugino e rimugino.

Ultimamente ho ripensato ad un avvenimento di quando ero piccola, preadolescente. Con i miei genitori avevamo preso l’autobus, il fantomatico 64 … e, ebbene sì, anche noi siamo stati “battezzati” dai borseggiatori, mia madre nello specifico. Mia madre tiene sempre delle foto nostre nel portafoglio, da sempre… in QUEL portafoglio aveva uno di quei provini di foto del saggio di danza, in cui avevo un improbabile vestito da “tazzina” per lo spettacolo di “Alice nel paese delle meraviglie”… mia madre si angosciò non tanto per i soldi, forse un bel po’ per i documenti (ma quello non potevo capirlo), ma tanto, davvero tanto, per la foto dei suoi figli e per il fatto che potevano essere ricondotti ad un indirizzo (tramite i documenti appunto).
Ecco, quella è la preoccupazione che ogni tanto viene anche a me. Al giorno d’oggi, localizzarci è un attimo, capire dove si è da un fotogramma idem (maledetta tecnologia!) e fidarsi del prossimo diventa sempre più difficile…

Sono paranoica? Mi sta salendo l’ansia da mamma elicottero?

 

download

z

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *