La nostra micia e la sua ricerca del posto silenzioso dove salutarci

Anno di partenze!
Cinque anni fa una micia ci scelse come sua famiglia: aveva tre cuccioli di pochi giorni, viveva randagia, li portò prima nel nostro giardinetto, in una delle cucce per mici di passaggio! Ma il giorno stesso, finestre aperte, li portò in casa e ci si trasferì con loro al seguito! Si stava partendo per il nostro primo viaggio in Cina! Ha cresciuto i sui primi tre cuccioli in casa nostra! Ci si era stabilita per scelta! Mai vista prima! Mai un graffio, mai le unghie, sempre dolcissima, un po’ timorosa sempre, anche quando ti dormiva nel letto! Una seconda cucciolata direttamente in casa! Ma in pochi giorni si ammalarono e se ne andarono uno dopo l’altro, e lei ancora a cercarli dopo anni. Sterilizzata, vaccinata ma da subito si seppe con uno di quei virus che da un momento all’altro trasformano una miciona splendida in un malato terminale. È così è stato: pochi giorni fa un occhio arrossato: non un corpo estraneo, non una congiuntivite ma un linfoma. Manco il tempo di tipizzarlo per trattarlo e lei è tornata sotto al letto, il posto della sicurezza, dei momenti importanti, del riposo tranquillo… ma oggi era la ricerca del posto silenzioso dove salutarci. E in silenzio, come eri arrivata, sei ripartita … per l’infinito. Grazie di averci scelto e coccolato per tutto il tempo che ti è stato concesso!

Carlo Lovati

micia doc lovati

z

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *