Il mio viaggio-concerto in Terra Santa – di Gatto Panceri

Devo dire che sono partito con umore funereo , ero stanco , negativo e in questi giorni mi sono davvero invece ricaricato … Viaggio provvidenziale quindi ben al di là dell’ennesimo bel concerto fatto in questi luoghi , al di là del fatto che uno sia un Cristiano fervente o blando, lì in Terra Santa si respira un’ atmosfera che ti fa riflettere sul mistero della tua esistenza, su cose più grandi di te che sfuggono a noi singoli piccoli essere umani … e per questo se non credi a qualcosa di più grande a cui aggrapparti è finita!

Torno a casa quindi con una consapevolezza diversa di cosa sono , di cosa è Dio e di che cosa voglio per il mio futuro! Vedere coi propri occhi le strade che furono la via crucis , toccare veramente con mano i luoghi che fino a prima di questo viaggio erano solo presepi, catechismo, film e immaginazione ha aumentato la mia fede; approfondire cose lette distrattamente o poco seguite nelle prediche delle proprie chiese aiuta tanto a credere di più.

Tutta quella umanità che a Gerusalemme e in Palestina si è incrociata nei millenni e il fatto che tutte le religioni siano nate qui o sono passate da qui rende questo posto un posto Santo che non può non lasciarti un segno dentro.

Potete vedere altri dettagli nel mio viaggio/concerto in Terra Santa sulla mia Pagina Facebook

Gatto Panceri

z

One comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.