I miei primi 40 anni

Sono arrivata al 40mo. Compleanno intendo. Il giro di boa. Sono approdata sulla famosa piattaforma “anta”.

Come mi sento? Come ieri, quando ne avevo 39! Però proprio ieri, quando ho dovuto correre per riuscire a prendere l’aereo in tempo, i 40 me li sono sentiti tutti sulle gambe e nella poca resistenza.. Cosa dite? Ah ok, avete ragione! Si tratta solo del fatto che da qualche anno non frequento più la palestra assiduamente, l’età non c’entra!

In effetti l’età non conta. Conta l’approccio. È necessario fare finta di nulla, guardare i 40 anni fischiettando, non aver paura di pronunciare questo numero e non fare bilanci. Mica dobbiamo chiudere l’esercizio!

Parola d’ordine: serietà! Pensare seriamente a ridere, di gusto. Aggirare con ferma serietà ogni ostacolo, perché a 40 anni forse non avró gambe ma l’ingegno e l’astuzia, quelli modestamente, sì. Ed iniziare a prendere sul serio l’idea di non prendersi sul serio!

Ed una mia amica scrivendomi “you are not 40, you’re 18 with 22 years experience” aveva proprio ragione!

A me, ai miei primi 40 anni!

 

 

z

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *